ECO INCENTIVI STATALI AGEVOLAZIONI DETRAZIONE IRPEF CONTO TERMICO 2.0 RISTRUTTURAZIONE E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA E BONUS CONDIZIONATORI

N.B. Per qualsiasi dubbio fiscale è consigliabile avvalersi del supporto di un CAF, di un patronato o di un commercialista. Quanto sopra descritto è stato redatto per ragioni di chiarezza e semplificato rispetto alle normative vigenti. EssEmme non si assume responsabilità fiscali in relazione alle detrazioni.

Come ogni anno nuovo, e questo non è da meno, siamo sempre qui a chiederci se gli Eco incentivi statali , le agevolazioni statali , le detrazioni irpef , i bonus casa , il conto termico 2.0 , la ristrutturazione , il bonus mobili e la riqualificazione energetica ci riservano delle novità. Mi sono deciso a scrivere questa piccola guida per far sì che abbiate un'infarinatura di ciò che sta cambiando e di ciò che è rimasto uguale all'anno precedente. Ecco le Novità per l'anno in corso.

CLICCARE SU OGNI IMMAGINE PER AVERE LE INFORMAZIONI DESIDERATE

Bonus Condizionatori

Il bonus condizionatori per l'anno 2019 darà destinato ai contribuenti che hanno acquistato un condizionatore in pompa di calore, per il riscaldamento, in sostituzione o in integrazione del proprio impianto, o per il raffreddamento.

Per ottenere la detrazione non sarà necessario che l’acquisto del condizionatore sia concomitante ad un intervento di ristrutturazione edilizia depositata in comune.


La detrazione per il condizionatore varia in base all’ambito dell’acquisto:

  • Bonus climatizzatori risparmio energetico: per i condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza, che vanno a sostituire il precedente impianto, la detrazione è al 65% e vale per abitazioni private, uffici o negozi.
  • Bonus condizionatori con ristrutturazione edile: per i condizionatori a pompa di calore, anche non ad alta efficienza, ma che mirano al risparmio energetico la detrazione è al 50% ed è valida solo per le unità immobiliari residenziali. Inoltre è possibile richiedere l’Iva agevolata al 10%.
  • Bonus condizionatori con bonus mobili con ristrutturazione: durante una ristrutturazione edilizia straordinaria (su singole abitazioni o condomini) si può usufruire di una detrazione al 50% se si acquistano mobili e grandi elettrodomestici in classe A+ (A per i forni), climatizzatori compresi.
  • Bonus condizionatori senza ristrutturazione: acquistando un condizionatore a pompa di calore si può usufruire della detrazione al 50% anche se non si effettua una ristrutturazione.

AGGIORNAMENTO : il bonus condizionatori SENZA RISTRUTTURAZIONE è possibile SOLO se si SOSTITUISCE un vecchio impianto con uno nuovo a pompa di calore e ad alta efficienza energetica. Ecobonus detrazione del 65% per un massimo di spesa di euro 46.154,00 euro

Maggiori istruzioni per richiedere il bonus climatizzatori 2019 sono fornite sul sito dell’agenzia delle entrate e su guida fisco.

 Scaricate la guida BONUS MOBILI 2018 fornita dall'Agenzia delle Entrate


Per maggiori istruzioni per richiedere il bonus climatizzatori 2019 CLICCATE sull'immagine sottostante.

 
ATTENZIONE: è necessario inviare una comunicazione all’ENEA relativa alla classe energetica e alla potenza elettrica assorbita.

Obbligo di trasmissione dati all’Enea

Una delle novità sulla detrazione è l’avvio dell’obbligo di comunicazione all’ENEA dei lavori effettuati, così come previsto già per l’Ecobonus.

È stato pubblicato il 21 novembre 2018 il sito per trasmettere i dati dei lavori effettuati con le RELATIVE ISTRUZIONI. Il termine per l’invio è fissato a 90 giorni dal termine degli interventi o del collaudo. Il PORTALE DELL'ORDINE per l’invio dei documenti necessari per beneficiare della detrazione del 50% sulle spese sostenute dovrà essere aggiornato al 2019, lasciando tuttavia intatto l’elenco dei lavori per i quali vige l’obbligo di comunicazione ENEA.

CLICCANDO QUA , si potrà scaricare la guida ufficiale dell'ENEA sulla compilazione. Per ogni altra domanda vi riporto al sito ufficiale http://www.acs.enea.it/contatti/

 

PAGAMENTO MEDIANTE BONIFICO BANCARIO PARLANTE - CLICCANDO QUI - si avrà una piccola guida su come effettuare l'ordine con detrazioni 

Per fruire della detrazione è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario da cui risultino:

  • la causale del versamento
  • il codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • il numero di partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale è effettuato il bonifico (Essemme di Massa Simone - P. iva 11182500014 ).
  • RICHIEDERE SEMPRE UNA FATTURA ANTICIPATA, tramite il form dell'ordine o tramite e-mail.

Bonus Climatizzatore

Bonus ristrutturazione e Bonus Mobili e Bonus Elettrodomestici

Per l'anno in corso 2019 sono state prorogate sino al 31/12/2019 le agevolazioni fiscali per la detrazione del 50% , sempre in 10 anni, per le ristrutturazioni edilizie e i bonus mobili e il bonus elettrodomestici. L'ammontare non deve superare i 10.000 euro per unità abitativa. CLICCA SULL'IMMAGINE

Richiedere SEMPRE la fattura anticipata per questa operazione INFO@ESSEMMEFORNITURE.COM

bonus mobili elettrodomestici

Eco Incentivi per il Risparmio Energetico

Per l'anno in corso 2019 sono stati prorogati sino al 31/12/2019 gli eco incentivi per il risparmio energetico del 65% , sempre in 10 anni , per l'acquisto o sostituzione di climatizzatori usati per il riscaldamento invernale , pannelli solari per la produzione di acqua calda ed altri interventi per riqualificazione energetica. Il pagamento sarà sempre tramite bonifico parlante per agevolazioni, con delle differenze, per poter usufruire di tale eco incentivo si dovrà comunicare direttamente con l' ENEA ( www.enea.it ) per iniziare le pratiche aventi diritto a tale agevolazione. L' Eco Bonus è valido anche per gli Alberghi e Agriturismi.

È stato pubblicato il 21 novembre 2018 il sito per trasmettere i dati dei lavori effettuati con le relative istruzioni. Il termine per l’invio è fissato a 90 giorni dal termine degli interventi o del collaudo. Il portale online per l’invio dei documenti necessari per beneficiare della detrazione del 65% sulle spese sostenute dovrà essere aggiornato al 2019, lasciando tuttavia intatto l’elenco dei lavori per i quali vige l’obbligo di comunicazione ENEA.

Per altre domande in merito contattateci saremo lieti di darvi una mano. CLICCA SULL'IMMAGINE

Richiedere SEMPRE la fattura anticipata per questa operazione INFO@ESSEMMEFORNITURE.COM

Agevolazioni 65%

CONTO TERMICO 2.0 (Un rimborso concreto per i tuoi clienti garantito entro 3 mesi dall’attivazione.)

LA NOSTRA AZIENDA, ESSEMME, SI APPOGGIA ALLA 3E STUDIO, PER LA LORO COMPETENZA E LE PRATICHE CON PERCENTUALE ALTISSIMA DI RIUSCITA, PER CONTATTARLI www.3estudio.eu

Il Conto Termico è un meccanismo di agevolazione istituito con il Decreto Ministeriale 28/12/12, con l’obiettivo di incentivare gli interventi volti ad aumentare l’efficienza energetica degli edifici e la scelta e produzione di energia da fonti rinnovabili. Tra gli interventi incentivati vi sono coibentazioni, sostituzione dei serramenti, installazione di schermature solari e caldaie a condensazione, pompe di calore, stufe e camini a biomassa, impianti solari termici e solar cooling e ancora certificazione energetica e diagnosi.Gli incentivi si ottengono facendo richiesta all’ente preposto ad erogare i fondi, il GSE (Gestore dei Servizi Elettrici), che disciplina le modalità di accesso agli incentivi.Pur esistendo dal 2012, il Conto Termico è un beneficio ancora largamente da sfruttare: 
Nel 2016 per il Conto Termico sono stati stanziati 700 milioni di euro. I rimborsi richiesti sono stati pari a 28 milioni.


Il Conto Termico dal 2016 è cambiato non tanto in termini di agevolazione nella richiesta degli incentivi, quanto in modalità di erogazione.
Se in passato l’incentivo era erogato in due rate, la prima a luglio o a gennaio e la seconda a distanza di un anno, oggi l’erogazione della prima rata avviene entro 90 giorni dall’attivazione, mentre per tutti i prodotti con un incentivo inferiore ai 5.000 €, il rimborso viene erogato tutto in un’unica soluzione. Non è facile fare chiarezza su come funzioni il nuovo Conto Termico: le informazioni sono frammentate, poco aggiornate o difficili da reperire.
Perché? Nonostante la normativa sia di cinque anni fa, sugli incentivi del Conto Termico, su come funzionano
(e soprattutto: “si può essere certi di ottenerli?”) né i siti istituzionali né gli studi tecnici riportano indicazioni precise.
3E Studio, a differenza di altri studi tecnici generalisti, o dello stesso sito del GSE in cui per un privato non è facile districarsi, si è specializzato nella richiesta degli incentivi Conto Termico.
I rivenditori di impianti termici scelgono di affidare a noi la gestione delle pratiche per offrire ai loro clienti il miglior servizio possibile e mantenere con loro un rapporto di fiducia, aumentando così anche il loro volume d’affari.

Le principali novità del conto termico 2.0

  • Qualora non superi l'importo di 5.000€, l'incentivo viene erogato in un’unica soluzione, entro 90 gg dall’attivazione del contratto.
  • Nel caso di un importo superiore alla cifra di 5.000€, l'incentivo viene erogato in due soluzioni. La prima soluzione entro i 90 giorni, la seconda l'anno successivo alla data di attivazione del contratto.
  • Sono ammesse modalità di pagamento online (carta di credito, etc…)

CLICCANDO QUI - SI AVRA' A DISPOSIZIONE UNA GUIDA PASSO PASSO PER IL CONTO TERMICO

SE SEI UN PRIVATO NON ESITARE A CONTATTARCI - ESSEMME E' QUI PER TE PER SPIEGARE IL TUTTO

CONTO TERMICO 2.0

www.essemmeforniture.com

EssEmme Forniture